SIMULAZIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI E LOGISTICI

Modalità di Esame: L'esame consiste in una prova scritta (esercizi ed eventuale domanda orale), una tesina e di una prova orale.

 

---

Programma

SCHEDULING

    1. Controllo delle operazioni su una macchina

EDD,SPT,Moore, Smith, Smith modificato, lawler

    1. Controllo delle operazioni nelle celle

Influenza del tempo robot nella condivisione: grafo degli stati, conflitti
Programmazione dinamica e A* per il tempo minimo; duplicazione degli utensili

    1. Controllo delle operazioni nelle linee

Algoritmo di Johnson per il sequenziamento su due macchine
Applicazione dell'algoritmo di Gilmore e Gomory a linee di due macchine senza attesa intermedia

    1. Attrezzaggio, instradamento e sequenziamento nei sistemi integrati di produzione flessibile


Minimo ritardo massimo con tempo di rilascio positivo e interruzione: 'branch and bound"; grafo disgiuntivo per il job shop ("clique" di macchine)
Sequenziamento di macchina spostando il collo di bottiglia: euristica risolutiva per il job shop ("Shifting Bottleneck")

 

SIMULAZIONE

 

La simulazione ad eventi discreti, metodologia fondamentale per la valutazione delle prestazioni di sistemi complessi (di calcolo, di telecomunicazione, di traffico, ecc) è la materia su cui verte questo corso. Pur essendo di carattere introduttivo, il corso ha come obiettivo di rendere lo studente in grado di affrontare lo studio di casi reali avendo conoscenza del metodo da seguire e delle potenzialità delle tecniche disponibili

Gli argomenti trattati possono essere raggruppati nei seguenti tre fasi:

o   costruzione di un modello di un sistema reale:


verranno discussi i concetti di livello di astrazione e adeguatezza di un modello, e illustrate alcune metodologie per la costruzione dei modelli. Gli esempi verranno sviluppati utilizzando due formalismi molto noti: le reti di code e le reti di Petri. Saranno inoltre discusse alcune semplici leggi operazionali che servono per la definizione degli indici di prestazione dei modelli.

o   "esecuzione" di un modello di simulazione


verrà spiegato cosa significa eseguire un modello di simulazione e come si può realizzare un programma di simulazione ad eventi discreti. I modelli di simulazione che saranno trattati sono modelli probabilistici, ovvero modelli la cui evoluzione è governata da leggi casuali. Questo richiederà un richiamo dei fondamenti  di calcolo delle probabilità. Verranno inoltre presentati metodi per la generazione di istanze di variabili casuali.

o   interpretazione dei risultati della simulazione:


i risultati prodotti da un simulatore costituiscono le componenti di un campione statistico e come tali devono essere utilizzati per la conferma della loro validità. Il corso include il richiamo di alcuni elementi fondamentali di statistica utili per la presentazione dei metodi che permettono la stima intervallare degli indici di prestazione dei modelli studiati.

Sarà richiesto agli studenti di svolgere degli esercizi pratici per verificare la comprensione di quanto esposto a lezione. Gli studenti dovranno mostrare sia capacità di analisi di problemi reali e impostazione di algoritmi risolutivi in via simulativa, sia capacità operative di programmazione con linguaggi standard (C, Java).

 

Di seguito è possibile scaricare solo i lucidi delle lezioni, mancano gli esercizi svolti durante le esercitazioni.

Slides anno precedente SSPL\SimulazioniSistemi15-16.pdf

 

PROGRAMMA ANNO ACCADEMICO 2016-2017

 

3-10-16 Introduzione al corso Simulazione16-17\Introduzione.pdf

4-10-16 Introduzione allo scheduling Simulazione16-17\lezione2.pdf

6-10-16 Algoritmo di Moore e Lawler Simulazione16-17\lezione3.pdf

10-10-16 Algoritmo di Smith , Smith modificato Simulazione16-17\lezione4.pdf

11-10-16 Esercitazione

13-10-16 Branch and Bound BB.pdf ; BBesercizio.pdf

17-10-16 Gilmore and Gomory GG.pdf;

18-10-16 Gilmore and Gomory e Jhonson GG2.pdf; Jhonson.pdf

20-10-2016 Esercitazione

24-10-2016 Algoritmo A* applicato al problema risorse condivise

 Simulazione16-17\ConflittiA.pdf

27-10-2016 Esercitazione

3-11-2016 Algoritmo per il Job shop Simulazione16-17\JobShop.pdf

8-11-2016 Linee Simulazione16-17\linee.pdf

10-11-2016 Linee

 

Esercizi scheduling svolti Simulazione16-17\Esercizi.pdf

 

 

Ultimo aggiornamento: ottobre 2016